Pepe di Cayenna: che cos’è, proprietà, benefici e utilizzi in cucina

Pepe di Cayenna: che cos’è, proprietà, benefici e utilizzi in cucina

Novembre 14, 2018 0 Di Redazione

Il Pepe di Cayenna è una specie di peperoncino che nasce sulla pianta Capsicum annuum, e vanta azioni toniche e stomachiche, oltre che all’efficace utilizzo nel combattere mal di testa, mal di denti e raffreddore. Vediamolo nel dettaglio!

Che cos’è il Pepe di Cayenna?

Come appena accennato, il pepe di Cayenna non è una tipologia di pepe vera e propria, ma invece una specie di peperoncino, una delle più coltivate al mondo, insieme al comune peperoncino molto noto in Italia.

Il termine “Cayenna” nasce dal nome della città francese Guyana, dove viene, in maniera sbagliata, adoperato per chiamare qualsivoglia varietà di peperoncino; viene quindi adoperato come se fosse una sorta di sinonimo.

Quindi i “peperoncini” di Cayenna, rappresentano la varietà tra le più coltivate al mondo, nonostante la sua produzione tocchi di almeno l’80% soltanto gli Stati Uniti, visto che qui viene adoperato per produrre le famose salse piccanti. 

In quanto alla forma, questo peperoncino si presenta sottile e allungato, e la lunghezza può arrivare anche ai 10 centimetri.

Proprietà e Benefici del Pepe di Cayenna

Già ai tempi antichi della Grecia, Cina e Medio Oriente, il pepe di Cayenna veniva adoperato come rimedio naturale.
Il pepe di Cayenna funge da stimolante del flusso sanguigno, ma anche da tonico e da stomachico, ragion per cui viene adoperato nel favorire la digestione. Ha inoltre effetto termoregolatore e sudorifero, motivo per cui risulta molto efficace nel combattere raffreddore, congestione e tosse.

Utilizzato a livello topico, il pepe di Cayenna funge da rubefacente e stimolante, vista la presenza di capsicina, che lo rende un ottimo antiinfiammatorio ed antidolorifico naturale. Viene largamente adoperato nel combattere:

  • mal di testa
  • nevralgie
  • artrite
  • dolori muscolari
  • dolori della cavità orale
  • mal di denti.

Per donare sollievo dal mal di denti, basta soltanto tamponare la zona in interesse con un batuffolo di cotone precedentemente imbevuto all’interno di una soluzione fatta di acqua calda e pepe di Cayenna.

Valori Nutrizionali del Pepe di Cayenna

Nelle sue 318 kcal per ogni 100 grammi di prodotto, il pepe di Cayenna conta:

Utilizzi in cucina del Pepe di Cayenna

Il pepe di Cayenna è uno dei condimenti più noti in tutti il mondo, visto il suo sapore intenso piccante, capace di valorizzare piatti come il jambalaya, ovvero una zuppa decisamente piccante proveniente dalla Louisiana, ma anche piatti come thai chili, fatto con fagioli e salsa piccante e molto noto in zone come Messico e New Messico.

Sul mercato è molto venduto già macinato e viene adoperato per donare sapore a formaggi, uova e crostacei.

Per insaporire bruschette e carni cotte alla griglia è ottimo l’olio d’oliva aromatizzato al pepe di Cayenna, che si prepara facilmente e viene conservato in barattolo. La ricetta è la seguente:

INGREDIENTI

  • 100 g di peperoncini di Cayenna freschi
  • 350 ml di olio d’oliva
  • sale

PROCEDIMENTO

Fare a pezzettini i peperoncini, dopodiché mettere il sale e porli sulla teglia da forno, per circa un’ora, con la temperatura basse e lo sportello aperto, al fine di avere il calore necessario a far perdere l’umidità.
Mettere i peperoncini in un barattolo e coprirli con l’olio d’oliva facendo passare un centimetro circa di aria dal bordo. Chiudere per bene il barattolo facendolo bollire in acqua per almeno mezz’ora.
L’olio aromatizzato potrà essere adoperato dopo almeno una settimana, su qualsiasi piatto.

Lo Sapevi?

Il grado della piccantezza dei peperoncini, si misura su Scala Scoville, basata sulla reazione della cute a dispetto di altri composti irritanti presenti all’interno dello stesso.

Il Guinnes World Record appartiene oggi alla varietà Infinity Chili, che conta 1.067.286 SHU, mentre il pepe di Cayenna soltanto 30.000 SHU, posizionandosi nella parte intermedia della scala dei gradi della piccantezza.